Vai al contenuto

Carrello

Il tuo carrello è vuoto

Rembrandt

Rembrandt

Autoritratto di Rembrandt
Dati dell'artista
Nome completo:  Rembrandt Harmenszoon van Rijn.
Nazionalità:  Olandese.
Anno di nascita:  1606, Olanda.
Anno di morte:  1669, Olanda.
Stile:  Barocco, scuola fiamminga.

Rembrandt è stato un pittore e incisore olandese, principale esponente dello stile barocco e della scuola fiamminga, considerato l'artista più talentuoso e prolifico nella storia dell'Olanda.

I dipinti di Rembrandt non offrono solo una proposta estetica, ma sono anche pieni di significato e semplicità. Specialista in scene tradizionali e bibliche, fuggiva dall'ostentazione estetica e provocatoria che altri artisti barocchi professavano.

Rembrandt non ha mai inquadrato le sue opere in uno stile, né si è adeguato a una corrente artistica. Lontano da ciò, era lui stesso a guidare le tendenze, a innovare e a cambiare costantemente il suo modo di dipingere.

Intorno ai suoi quadri sono stati fatti studi storici, teologici e scientifici di ogni tipo: le tematiche, la composizione dei pigmenti, il modo di pennellare, i colori, ecc.


Quadri di Rembrandt

L'opera pittorica di Rembrandt è esposta nei musei più rinomati del mondo, tra cui: il Prado, il Louvre, l'Hermitage e il MET di New York, tra gli altri. Qui presentiamo i suoi 12 quadri più importanti. Per acquistare accedi al negozio nella sezione quadri ad olio di Rembrandt.



  • "Ritorno del figliol prodigo"

    L'opera "Il Ritorno del figlio prodigo" è stata dipinta tra il 1963 e il 1965 dall'olandese Rembrandt, pittore e incisore, massimo esponente dello stile barocco.

    L'opera "Il Ritorno del figlio prodigo" è stata dipinta tra il 1963 e il 1965 dall'olandese Rembrandt, pittore e incisore, massimo esponente dello stile barocco.

    Gli elementi del quadro non sono stati lasciati al caso, sono stati realizzati studi su ogni dettaglio, espressioni dei volti, posture del corpo, colori e illuminazione, ogni aspetto è stato minuziosamente pensato dal pittore, in base alla sua fede.

    La scena rappresenta la parabola del figlio prodigo, narrata nel capitolo 15 del Vangelo di San Luca, in particolare, quando il giovane pentito e vergognato ritorna a casa del padre, dopo aver speso tutta la sua eredità.

    Vedendolo da lontano, il padre corre a incontrarlo con gioia, e il figlio si prostra davanti a lui. Per spiegare l'evento il padre grida a tutti: "Questo mio figlio era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato". Nel frattempo, il fratello maggiore insieme ai suoi amici, lo guarda con disprezzo.

    Attualmente l'opera è esposta nella pinacoteca del Museo dell'Hermitage, San Pietroburgo, Russia.


  • "Autoritratto"

    Nel corso della sua carriera Rembrandt ha realizzato numerosi autoritratti, questo è il più ampiamente conosciuto, dipinto nel 1659 e attualmente si trova nella Galleria Nazionale d'Arte, Washington D.C.


  • "Congiura di Giulio Civile"

    Opera di Rembrandt considerata la più completa nella sua narrazione e simbologia, presenta un frammento della storia del I secolo a.C. su un piccolo villaggio che cospirava contro il grande impero romano e il suo cesare. Dipinta nel 1662, attualmente si trova al Nationalmuseum, Stoccolma.


  • "Cristo nella tempesta sul mare di Galilea"

    Questa è il principale pezzo sottratto nel furto di quadri più celebre della storia (vedi su Wikipedia), che ha avuto luogo al Museo Isabella Stewart Gardner, Boston. Si conserva solo una fotografia di buona risoluzione scattata verso la fine degli anni '80.

    Si tratta dell'unica marina conosciuta di Rembrandt, da cui deriva la sua rarità e valore speciale, dipinta nel 1633. Rappresenta una scena biblica del Nuovo Testamento, dove il mare di Galilea diventa tempestoso mentre i 12 apostoli e Cristo navigano in una piccola barca a remi e vela. La figura del Messia illuminata e in pace, in mezzo ai discepoli disperati, il movimento delle acque, l'imbarcazione e il lavoro di chiaroscuro sulla tela, sono gli elementi artistici più rilevanti del dipinto.

    Attualmente non si conosce la posizione della tela, gli esperti sostengono che si trovi attualmente nelle mani delle mafie, e che la utilizzino come valuta e garanzia di pagamento tra organizzazioni criminali.


  • "Lezione di anatomia del dottor Nicolaes Tulp"

    Dipinto ad olio su tela realizzato da Rembrandt nel 1632. Ritratto di gruppo in stile barocco, dove 7 allievi del celebre dottore olandese Nicolaes Tulp, assistono alle sue lezioni di anatomia.

    Attualmente appartiene alla Galleria Reale di Pitture Mauritshuis, Olanda.


  • "Ratto di Europa"

    Paesaggio fittizio con personaggi mitologici, dipinto da Rembrandt nel 1632.

    Allegoria in stile barocco, con elementi di chiaroscuro, dove si può vedere il personaggio greco "Europa", rapita da Zeus su un toro bianco. Mentre attraversano il fiume, le sue amiche spaventate e incapaci di fare altro, rimangono sulla riva.

    Attualmente si trova nel Museo J. Paul Getty, California.


  • "Ronda di notte"

    Questo è il quadro più famoso di Rembrandt, dipinto nel 1642, considerato una delle opere culminanti del secolo d'oro olandese. È l'opera più complessa dell'autore, il quadro stesso include ogni tipo di dettaglio nel paesaggio e nei personaggi, ogni volto, sguardo e oggetto è misurato al millimetro dal creatore.

    È un ritratto militare multiplo, realizzato su commissione, come il pittore soleva fare in questi casi, facendosi pagare da ciascuna delle persone che avrebbe dipinto sulla tela.

    Attualmente si trova al Rijksmuseum, Amsterdam.


  • "Sei sindaci dei drappieri di Amsterdam"

    Olio su tela dell'olandese Rembrandt, dipinto nel 1662.

    Conosciuto come l'ultimo grande ritratto collettivo commissionato all'artista, in questo caso si tratta di 6 membri di una confraternita, con i loro abiti olandesi tradizionali, attorno a un tavolo rosso, in quello che sembra essere un mercato di tessuti.

    Si trova al Rijksmuseum di Amsterdam.


  • "Festino di Baldassarre"

    Scena tratta dal libro del profeta Daniele (Antico Testamento), dove si mostra come Dio annuncia al re di Babilonia la distruzione del suo regno. Dipinto da Rembrandt nel 1635. Attualmente si trova alla National Gallery, Londra.


  • "Sposa ebrea"

    In olandese: Het Joodse bruidje, è un'opera ad olio del periodo barocco dipinta da Rembrandt nel 1669.

    Nonostante il titolo, che è stato inventato dopo la morte del pittore, ancora oggi gli esperti non concordano su chi siano i personaggi, né su quale sia l'intenzionalità e il significato del dipinto, poiché manca di elementi contestuali che permettano un'analisi più completa.

    Attualmente fa parte della collezione del Museo Nazionale di Amsterdam (Rijksmuseum).


  • "Danae"

    Quadro con chiara estetica barocca, dipinto da Rembrandt nel 1636. Mostra una scena mitologica greca, in cui la dea Danae riceve Zeus, che si presenta sotto forma di pioggia dorata. Attualmente esposto nel museo dell'Ermitage.


  • "La resurrezione di Lazzaro"

    Dipinto barocco realizzato da Rembrandt Harmenszoon van Rijn nel 1633.

    Famosa scena biblica in cui Gesù risuscita il suo amico.

    Attualmente appartiene al Museo d'Arte della Contea di Los Angeles, USA.

Vuoi un dipinto ad olio ispirato a Rembrandt nella tua casa?
Ordinalo nella sezione dei dipinti ad olio di Rembrandt

Pittori famosi correlati:


↑Torna in cima