Vai al contenuto

Carrello

Il tuo carrello è vuoto

M. Beckmann

Max Beckmann

Fotografia di Max Beckmann
DETTAGLI DELL'ARTISTA
Nome completo: Max Beckmann.
Nazionalità: Paesi Bassi.
Nascita: 1884, Leipzig, Germania.
Morte: 1950, New York, USA.
Stile: Espressionismo e Modernismo, Movimento "Nuova Oggettività".

Max Beckmann fu un artista tedesco che visse la sconfitta della Prima Guerra Mondiale, dove servì come infermiere. Godette di riconoscimento artistico nel suo paese, nel breve periodo di abbondanza alla fine degli anni '20 e poi fuggì dal paese al quale non sarebbe mai tornato, minacciato dal regime Nazista, fu parte della lunga lista di quelli che Hitler chiamò "artisti degenerati", dove erano inclusi tutti i movimenti dell'arte moderna, tra cui espressionisti astratti. Iniziò una nuova vita ad Amsterdam e poi negli Stati Uniti.


Quadri di Beckmann

L'importanza delle opere di Beckmann è storica e pittorica, l'evoluzione della sua vita, segnata da forti eventi, è chiaramente riflessa nell'umore delle sue tele, che oscillano tra l'ottimismo e il pessimismo; l'ordine e il caos.

Compra quadri ispirati a questo artista nella sezione: quadri di Beckmann a olio



  • "Prima del ballo in maschera"
    Autore: Max Beckmann
    Titolo in inglese: Before the Masked Ball
    Stile: Modernismo
    Anno: 1922
    Tipo: Quadro
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela
    Si trova in: Staatsgalerie Moderne Kunst, Monaco, Germania

    6 personaggi in una piccola sala, con espressione annoiata, stanno aspettando il ballo in maschera, evento sociale in cui gli ospiti si presentano travestiti e con il volto coperto.

    Di quest'opera non esistono informazioni dallo stesso artista, tuttavia, presenta diverse caratteristiche tipiche delle opere di Beckmann: stile caricaturale, espressioni sconcertanti, atmosfera tesa, personaggi misteriosi e ansia nell'aria.


  • "Autoritratto con giacca blu"
    Autore: Max Beckmann
    Titolo in inglese: Self-Portrait in Blue Jacket
    Stile: Modernismo
    Anno: 1950
    Tipo: Pittura
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela
    Si trova a: Museo d'Arte di San Luis, Missouri, USA

    Dipinto negli Stati Uniti, nello stesso anno della morte dell'artista all'età di 64 anni. Dice molto sulla psicologia di Beckmann, si presenta senza adorni, ma pieno di ostacoli per arrivare a lui, la giacca di un blu brillante vibra con l'arancione della camicia, colori vivaci che contrastano con la fronte aggrottata del personaggio.

    Il suo linguaggio corporeo è difensivo: protegge il cuore con il braccio, la mano con la tasca, la faccia con la mano, la mano con la sigaretta, i pensieri con la fronte e distogliendo lo sguardo.


  • "Quappi con maglione rosa"
    Autore: Max Beckmann
    Titolo in inglese: Quappi in Pink
    Stile: Modernismo
    Anno: 1934
    Tipo: Pittura
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela
    Si trova a: Museo Thyssen-Bornemisza, Madrid

    Ritratto della seconda moglie dell'artista: Matilde von Kaulbach. Disegnata con linee dritte e spesse, ciò conferisce forza all'immagine e al personaggio. Orgoglioso della bellezza di sua moglie, Beckmann non ha esitato a dipingerla diverse volte, di tutte queste questo è il ritratto più personale e il più conosciuto.


  • "La notte"
    Autore: Max Beckmann
    Titolo in inglese: The Night
    Año: 1919
    Stile: Neue Sachlichkeit (Nuova oggettività)
    Tipo: Pittura
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela
    Si trova a: Museo Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen, Düsseldorf, Germania

    È la sua opera più conosciuta, anche la più viscerale. Rappresenta il caos e la distruzione portati dalla Prima Guerra Mondiale. Un uomo è appeso a un cappio, un altro è legato, una donna sviene e un bambino piange. I colori sono freddi, le figure spaventose, lo sfondo è buio e minaccioso, con pochi punti di luce.


  • "L'artista e sua moglie"
    Autore: Max Beckmann
    Titolo in inglese: The artist and his wife
    Stile: Modernismo
    Anno: 1925
    Tipo: Quadro
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela
    Si trova a: Museo Kunstmuseum der Stadt, Germania

    L'artista con sua moglie Quappi, violinista, di buona famiglia e molto più giovane di lui. Un giorno di festa in maschera. La stessa donna che 12 anni dopo, nel 1937, lo avrebbe accompagnato nella sua fuga dalla Germania, a causa delle minacce del nazismo.

    Le elaborate vesti e il trucco denotano la gioia che lei ha portato nella sua travagliata esistenza. La disposizione simile delle braccia di entrambi e la simmetria della composizione indicano l'armonia che esisteva nella loro relazione.


  • "Foto di famiglia"
    Autore: Max Beckmann
    Conosciuto anche come: Family Picture
    Stile: Modernismo
    Anno: 1920
    Tipo: Quadro
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela
    Si trova al: Museo MoMA

    L'atmosfera ha una evidente somiglianza con l'opera "Prima del ballo in maschera", anche se molto più caotica. In questo caso, l'artista stesso si ritrae a sinistra. Visi abbattuti in un'atmosfera di ansia, causati dai ricordi e dagli eventi della guerra appena finita.


  • "Autoritratto con bicchiere di champagne"
    Autore: Max Beckmann
    Titolo in inglese: Self-portrait with champagne glass
    Stile: Espressionismo
    Anno: 1919
    Tipo: Quadro
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela
    Si trova al: Museo Metropolitano d'Arte, New York

    In Germania iniziano a prendere forma i movimenti intellettuali che più tardi sfoceranno nel nazismo. Anche se la miseria era all'ordine del giorno, c'era un desiderio sociale di progredire, tornare a tempi di piaceri, bohémienne. L'artista fa mostra del suo bicchiere di champagne come un simbolo di quella voglia di festeggiare nonostante tutto.


  • "Spotorno, vista dalla finestra"
    Autore: Max Beckmann
    Titolo originale: Spotorno, Blick aus dem Fenster
    Stile: Espressionismo
    Genere: Paesaggio
    Anno: 1926
    Tipo: Dipinto
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela
    Si trova a: Moeller Fine Art, New York

    In questo periodo Beckmann stava godendo l'apice del suo riconoscimento come insegnante d'arte. Questo schizzo quasi infantile mostra una visione ottimista e innocente della sua situazione personale. Una rappresentazione giocosa e spensierata di una vista marina, da un balcone sulla costa di Spotorno, Italia. Pochi anni dopo, Beckmann venne considerato "Bolscevico culturale" dal governo nazista e avrebbe perso tutto il riconoscimento nel suo paese.


  • "Ballo a Baden Baden"
    Autore: Max Beckmann
    Titolo in inglese: Dancing Bar in Baden-Baden
    Stile: Modernismo
    Anno: 1923
    Tipo: Dipinto
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela
    Si trova a: Museo Pinakothek der Moderne, Monaco, Germania

    Questo è un buon esempio della progressione verso una pittura sempre più allegra, come dimostrato dai colori e dalle espressioni facciali dei personaggi di quest'opera, ispirata a un club notturno della città tedesca di Baden-Baden.


  • "L'inferno degli uccelli"
    Autore: Max Beckmann
    Titolo originale: Hölle der Vögel
    Titolo in inglese: Birds' Hell
    Stile: Espressionismo
    Anno: 1938
    Tipo: Dipinto
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela

    È il dipinto dell'autore per cui è stato pagato il prezzo più alto: 40,8 milioni di euro nel 2017, all'asta presso Christie's. L'interesse dell'opera risiede nella sua importanza storica, la sua contrapposizione al regime nazista e agli orrori generati dalla mentalità della Germania fascista.


  • "Autoritratto con smoking"
    Autore: Max Beckmann
    Titolo originale: Selbstbildnis im Smoking
    Titolo in inglese: Self-Portrait in Tuxedo
    Stile: Modernismo
    Genere: Ritratto
    Anno: 1927
    Tipo: Quadro
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela
    Si trova a: Museo d'Arte della Contea di Los Angeles, USA

    Questo dipinto è stato presentato in mostra dallo stesso artista nel 1928, dove ha incontrato una critica scettica; sono state pronunciate frasi come: "l'effetto è brutale" o "è nello spirito dell'arte più attuale". È stato riconosciuto il carattere innovativo dell'opera, che sarebbe stata una delle prime manifestazioni del modernismo.


  • "Autoretratto come clown"
    Autore: Max Beckmann
    Conosciuto anche come: Self Portrait as a Clown
    Stile: Modernismo
    Genere: Ritratto
    Anno: 1921
    Tipo: Quadro
    Tecnica: Olio
    Supporto: Tela
    Si trova a: Von der Heydt Museum, Wuppertal, Germania

    Presenta una contraddizione in sé stessa, immagine della lotta interna che lo stesso Beckmann diceva di avere. La sua personalità non si è mai piegata agli standard estetici accademici né alle idee politiche conservatrici, questo dipinto ne è un esempio, una critica a se stesso e alla società.

Vuoi un quadro ad olio ispirato a Beckmann nella tua casa?
Acquistalo nella sezione quadri di Beckmann ad olio

Pittori famosi correlati:


↑Torna su